Problemi col sesso insolito?

RISOLVIAMOLI INSIEME!

Ritrova il piacere con l'aiuto di un coach

Scienza fatta col culo: la teoria dietro la mania

Occuparsi di sessualità insolite a volte richiede un approccio sociologico, etnografico o più banalmente attento alle tendenze che ci circondano. Questa settimana, per esempio, è stata caratterizzata da una serie di notizie un po’ particolari. Vediamole rapidamente…

Renzo Rosso, proprietario del marchio Diesel, ha acquistato la squadra di calcio del Lanerossi Vicenza. La prima cosa che ha fatto è stata assegnarle un team di raccattapalle minorenni scelte fra le pallavoliste under-16, abbigliate in modo… caratteristico, diciamo.

raccattapalle Lanerossi Vicenza

In Giappone ha debuttato un programma interamente dedicato alla ricerca della donna che meglio potrà rappresentare la nazione esibendo la sua perfezione – o per lo meno quella di una parte del corpo.

Show giapponese sui culi

Ho scoperto un acronimo che era sfuggito perfino al mio dizionario del sesso insolito: ‘PAWG’. Sta per ‘phat-ass white girl’, che si traduce con ‘culona bianca’ – in contrapposizione a…

pawg

…le ragazze di colore, che in diverse zone degli Stati Uniti sono ossessionate già da parecchio tempo dall’avere natiche gigantesche, considerate particolarmente sexy anche quando calpestano senza pietà ogni armonia delle proporzioni, come “insegna” il culto delle Kardashian.

kardashian

Magari si tratterà di una coincidenza, tuttavia a me sembra proprio che questo sia un forte trend di attenzione verso il culo. Che, a proposito, fatemi il piacere di chiamare col suo nome e non ‘lato B’ come se foste tutti collegiali ottocentesche: se potete tollerare e convivere con razzisti e truffatori, potete benissimo anche parlare come adulti.
Tale tendenza mi ricorda allora come fino a trent’anni fa la preferenza per le chiappe rispetto alle tette fosse considerato un indicatore di benessere economico, secondo la teoria per cui i figli delle nazioni povere vengono spesso allattati naturalmente e sviluppano quindi un feticismo latente per il seno.

La culomania è curiosa anche perché, dal punto di vista etologico, i fianchi troppo atletici e stretti vengono percepiti come inadatti alla riproduzione perché il nostro cervello rettile ritiene che “non ci sia lo spazio” per ospitare comodamente un figlio e partorirlo con agevolezza. Uno studio di Devendra Singh ha evidenziato come sia piuttosto il rapporto fra vita e fianchi a determinare l’attrattività di un corpo femminile: l’ideale è risultato un girovita del 30% più stretto dei fianchi – ma gli standard cambiano costantemente nel tempo e in diverse culture.

Le chiappe, del resto, mentono. È stato dimostrato infatti che ancheggiare fa percepire le donne come più desiderabili di ben il 50%. Una ricerca del 2007 ha tuttavia rivelato come l’ampiezza del movimento sia in realtà al minimo nei periodi fertili – probabilmente per evitare di attrarre l’attenzione di partner indesiderati, che istintivamente valutano le potenziali compagne di letto da lontano osservando gesti evidenti come appunto il tipo di camminata. In questo modo i candidati sono invece costretti ad avvicinarsi, e nei secoli bui prima di Tinder le donne potevano permettersi di vagliarli meglio e scegliere il più promettente. La scienza ha confermato anche, in compenso, il ruolo giocato dai tacchi alti sul sex appeal, proprio perché influiscono sul movimento delle anche.

In tutta questa storia conta anche la genetica. Per esempio, l’ideale callipigio è stato per decenni indicato nel celebre “culetto da brasiliana” frutto di tanto esercizio e fanatismo per il samba. Oggi viene celebrato in una gara di bellezza specifica chiamata Miss BumBum, che raggiunge tuttavia livelli trash che nemmeno la televisione italiana. E chi è nata col DNA sbagliato? Nessun problema: nel 2015 l’ennesima ricerca culometrica ha indicato che forma e dimensioni delle natiche non sono fattori così importanti per l’attrazione sessuale femminile. Il parametro chiave è un altro: l’iperlordosi, cioè quanto inarcata si tiene la schiena. Più l’angolo si avvicina a 45°, più desiderabili si appare.

Insomma, per quanto possa sembrare un’idea tirata fuori dal culo, è proprio vero che c’è un sacco di scienza dietro all’approccio evoluto al sesso degli esploratori sessuali

Prova a leggere anche...

Ti piace questo sito?

RICEVI LE NOVITÀ VIA EMAIL

La mia newsletter settimanale con articoli, eventi e altro

PROSSIME

PARTECIPAZIONI

1 Ago 2021
h. 15:00 - 20:00
Sadistique
  Milano
8 Ago 2021
h. 15:00 - 20:00
Bondage Party Milano
  Milano
5 Set 2021
h. 15:00 - 20:00
Sadistique
  Milano
SESSUOLOGIA

INSOLITA

Nell’Ottocento la masturbazione femminile inserendo forcine per capelli nell’uretra era così diffusa che un medico tedesco brevettò uno strumento specifico per rimuoverle dalla vescica.

Ernest Borneman, Dizionario dell’erotismo

DIVENTA UN

ESPLORATORE SESSUALE

Migliora la tua vita adesso!

Leggi i miei

EBOOK GRATIS

Online o scaricabili

Clicca per visitare

IL MUSEO

DEI MOMENTI INESPLICABILI NELLA STORIA DELLA SESSUALITÀ

Interessante, vero?

Interessante, vero?

Sono felice che ti piaccia questo articolo. Il sito ne contiene anche molti altri - oltre a libri, podcast e video utili a vivere le sessualità insolite in modo più consapevole, etico e divertente.

 

Se però in questo campo hai un problema da risolvere subito, ricorda che come coach posso aiutarti a conquistare la serenità che meriti. La mia esperienza è a tua disposizione per trovare insieme il metodo più efficace di superare ogni difficoltà.

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Condividi