Problemi col sesso insolito?

RISOLVIAMOLI INSIEME!

Ritrova il piacere con l'aiuto di un coach

Sesso tantrico: la truffa più erotica del mondo

Questo articolo è stato scritto originariamente per JoyClub Magazine

Molte persone sono convinte che il tantra sia un’antica tecnica erotica indiana che porta a far sesso per ore e a raggiungere orgasmi mistici. Beh, non è vero niente… però gli orgasmi ci sono eccome! Ti regalo una guida per non farti fregare e diventare guru in un battibaleno.

 

Che cos’è “il tantra”?

In lingua sanscrita la parola ‘tantra’ vuol dire semplicemente ‘telaio’, come quello che usano i tessitori. La sua radice ‘tan’ fa parte di molti vocaboli legati appunto al concetto di creare qualcosa composto da molti elementi, e può essere interpretato grossomodo come ‘dottrina, disciplina’.

Da circa 750 anni ha così finito per indicare anche i sutra, cioè i testi che raccolgono le linee guida per comportarsi correttamente secondo le molte varianti di religioni buddhiste e induiste. Probabilmente avrai sentito nominare il Kama Sutra (lett. ‘I principi dell’amore’), che non è affatto un “libro sacro” ma semplicemente un manuale – e infatti ci sono tantra che spiegano anche come cucinare, organizzare una battuta di caccia o curare le ferite.

Trattandosi di testi antichi e pensati per culture diverse dalla nostra, non c’è da stupirsi che contengano anche parecchie parti improbabili. Se appunto hai provato a leggere il Kama Sutra aspettandoti di trovare un libro eccitante, probabilmente sarai rimastə delusə nello scoprire che il capitolo sulle posizioni per il sesso occupa pochissime pagine, mentre il resto è pieno di consigli quasi ridicoli («dormi a pancia in giù in un’amaca lasciando penzolare il pene con un peso attaccato, così si allungherà», o «se lui ti dà una pacca sul sedere, a seconda del tuo animale guida rispondi con il suono ‘phat’ oppure ‘phut’») e sezioni dedicate all’economia domestica.

Ciò nonostante, quando gli europei del 1700 sbarcarono in India per colonizzarla trovarono uno stile di vita così differente da quello cui erano abituati da interpretare molti aspetti della cultura locale come “mistici, antichi e proibiti”. Non che ci volesse molto, per degli avanzi di galera abituati a farlo alla missionaria nei bordelli di Manchester.
Come accadeva spesso all’epoca, i racconti di chi tornava in patria venivano ulteriormente esagerati per ingannare i creduloni – specie chi poteva investire in nuove imprese nelle terre lontane. Nacque così il mito dell’Oriente Misterioso, che comprendeva naturalmente anche l’idea di strane culture in cui perfino il sesso fosse completamente diverso che “da noi”.

 

La grande truffa di Perry Baker

Avanti veloce fino al 1905, quando l’Onnipotente e Magnifico Oom inaugurò l’Ordine Tantrico d’America – una scuola di arti orientali senza precedenti. Nelle sue molte sedi, fra cui una gigantesca tenuta nei pressi di New York, il santone insegnava non solo una semplice forma di yoga, ma anche la “morte vivente del Kali Mudra” (una sorta di trance) e, naturalmente, il Tantra.

Se a questo punto stai pensando che c’è qualcosa che non torna… hai perfettamente ragione. Mr. Oom si chiamava in realtà Perry Baker, era figlio di un barbiere dell’Iowa e aveva già cambiato diversi nomi per sfuggire a condanne per truffa. Poi aveva incontrato (in Nebraska) un indiano che gli aveva insegnato un po’ di tecniche di meditazione e di posizioni di hatha yoga, aveva letto qualche libro d’avventure, e si era reinventato guru – ovviamente a pagamento.

Il Kali Mudra era la semplice analgesia ottenuta fumando oppio, che gli permetteva di farsi bucare le orecchie e le guance senza urlare di dolore. “Il Tantra”, invece… beh, i resoconti d’epoca sono molto vari – ma il fatto che Baker si fosse preso parecchie denunce per molestie sessuali nei confronti delle sue “discepole” (anche minorenni, e trattenute a forza nella scuola) la dice lunga.
Ciò nonostante lo shock causato dalla Prima Guerra Mondiale, dalla Grande Depressione e dalla pandemia di influenza del 1920 aveva spinto il mondo intero a credere allo spiritismo e a qualsiasi fanfaronata sovrannaturale che potesse dare la speranza di riunirsi con le relative vittime, così Oom continuò a passarsela molto bene ancora a lungo. Specie perché i principi del suo sesso tantrico non erano poi così male.

 

Il sesso tantrico oggi

Attualmente esistono moltissimi filoni di tantra sessuale; la maggior parte resta una cialtronata come quella di Baker, ma alcuni sono un po’ più seri. Ciò che accomuna tutti è il concetto che il sesso non debba per forza limitarsi ai genitali, e che per provare più piacere si possa aumentare l’armonia fra partner grazie a semplici esercizi di coppia.

Questi sono gli stessi di qualsiasi corso di consapevolezza del corpo: meditazione, respirazione, rilassamento, stretching. Ci si concentra inoltre sulla comunicazione e la sincronia – per esempio respirando insieme mentre ci si guarda negli occhi – e sulla muscolatura del pavimento pelvico, che spesso è troppo contratto a causa dello stile di vita.
Parte degli esercizi si può svolgere nudi, e in caso di penetrazione o masturbazione si punta più a concentrarsi sull’unione dei corpi più che sul voler venire più in fretta possibile. Tutto qui: né più né meno far sesso serenamente e insieme, invece che da nevrotici. Però per molte persone l’atmosfera “mistica” è necessaria per concedersi questo tipo di relax.

Gran parte del successo del sesso tantrico oggi deriva proprio da questo: avere una “scusa” per esplorare la propria fisicità e sensualità, o un “alibi” per permettersi di lasciarsi le inibizioni alle spalle. Non a caso, gran parte delle scuole e dei corsi si riduce rapidamente a una comune orgia – ma “spirituale”, almeno a parole. Figurati che c’è pure chi si è inventato il “dark tantra”, che poi sarebbe il solito BDSM ma infarcito di ipocrisie a base di chakra e kundalini!

Indipendentemente dai motivi, però, fare sesso con maggiore consapevolezza è davvero molto più piacevole. Togliersi la fissazione di dovere “raggiungere l’orgasmo” (come se fosse qualcosa che cerca di sfuggirci…) rende tutto più godibile, e quando finalmente si gode l’intensità è proporzionale all’attesa.

Provaci, e sappimi dire. Basta sapere che non c’è proprio niente di esoterico nel volersi bene.

Prova a leggere anche...

Ti piace questo sito?

RICEVI LE NOVITÀ VIA EMAIL

La mia newsletter con articoli, eventi e altro

PROSSIME

PARTECIPAZIONI


5 Mag 2024 h. 15:00-20:00
Sadistique
Nautilus Club, Milano

18 Mag 2024 h. 00:00-23:59
Notaboo
DAS, Bologna

19 Mag 2024 h. 15:00-20:00
Freedomina
Nautilus Club, Milano

2 Giu 2024 h. 15:00-20:00
Sadistique
Nautilus Club, Milano
SESSUOLOGIA

INSOLITA

Percentuale di persone con fantasie di bondage:
Uomini etero – 51,54%;
Donne etero – 55,83%;
Donne bisex – 81,63%.

DIVENTA UN

ESPLORATORE SESSUALE

Migliora la tua vita adesso!

Leggi i miei

EBOOK GRATIS

Online o scaricabili

Clicca per visitare

IL MUSEO

DEI MOMENTI INESPLICABILI NELLA STORIA DELLA SESSUALITÀ

Interessante, vero?

Interessante, vero?

Sono felice che ti piaccia questo articolo. Il sito ne contiene anche molti altri - oltre a libri, podcast e video utili a vivere le sessualità insolite in modo più consapevole, etico e divertente.

 

Se però in questo campo hai un problema da risolvere subito, ricorda che come coach posso aiutarti a conquistare la serenità che meriti. La mia esperienza è a tua disposizione per trovare insieme il metodo più efficace di superare ogni difficoltà.

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Condividi